Ultime news

L\'ATAVI ha inoltrato formale richiesta all\'Enci di voler ratificare il nostro ottavo Raduno Nazionale e terzo Campionato Sociale per SABATO 25 MARZO 2017 a Modena presso l\'ippodrom...
Il nostro appello non è stato vano e dopo pochi giorni è stato accolto in una famiglia idonea dove potrà condurre la miglior vita possibile.\r\n\r\nUn grazie di cuore a tutti coloro...
TEST PLL – PRELIEVO DNA\r\n\r\nDati dell’allevatore proprietario del cane\r\n\r\nNome\r\nCognome\r\nIndirizzo\r\nTelefono\r\ne.mail\r\nTessera A.T.A.V.I N..... Anno 201..\r\n\r\nDati del veterinario...

A.T.A.V.I.

Come tutte le nostre razze autoctone, anche il Volpino Italiano vanta origini antichissime.

Il ceppo da cui deriva, al pari di tutte le altre razze volpinoidi inserite nel quinto gruppo dell’elenco ufficiale stilato dalla Federazione Cinologica Internazionale, discende dal Canis Familiaris Palustris che viveva all’età della Pietra.

La selezione locale ha poi originato, nel tempo, le varie razze oggi conosciute nel mondo e tra le tante ricordiamo alcuni cani nordici come il Samoiedo, il Volpino Finnico e l’Elkhound Norvegese, poi il Volpino Giapponese, il belga Schipperkee, tutti gli spitz tedeschi suddivisi in razze di taglia nana, media e grande (Wolfspitz)

L’italico Volpino, dopo secoli di notorietà, rischiò quasi l’estinzione anche a causa dei bizzarri cicli imposti dalla moda e venne sfilato dall’oblìo per merito del Dott. Enrico Franceschetti  e di altri valenti allevatori la cui opera rimarrà indelebilmente scritta nella storia della cinotecnia non solo italiana.

Il Volpino Italiano, nelle due varietà bianco e rosso, è oggi ben allevato da un manipolo di appassionati che hanno voluto fare patrimonio comune delle loro capacità organizzandosi al meglio con la prospettiva di porsi come interlocutori primari nei confronti di tutti gli amatori della razza, molti dei quali allevano in varie parti del mondo.

Questo auspicio ha ispirato la volontà di tutti gli allevatori italiani -nessuno escluso- della razza e si è concretizzato nella fondazione, con regolare Atto Notarile, della ASSOCIAZIONE TECNICA AMATORI VOLPINO ITALIANO (ATAVI).

Tutti i proprietari e gli amatori del Volpino Italiano sono invitati a far parte di questa Associazione che si prefigge lo scopo di unire gli intenti per poter adeguatamente salvaguardare, valorizzare e promuovere la diffusione qualitativa della razza.

Il 5 Marzo 2010 l’ENCI ha dato il riconoscimento ufficiale all’ATAVI quale Società Specializzata.

E’ inutile nascondere che non sempre sono fluidi i rapporti tra allevatori della medesima razza ma sotto questo profilo l’ATAVI gode di una situazione di privilegio perché, da subito, si è creata una atmosfera serena e costruttiva pur nel vivace confronto delle opinioni.

Il presidente Fabrizio Bonanno

Le cariche sociali rinnovate nel triennio 2016-2018 sono così formate:

CONSIGLIO DIRETTIVO:

Presidente:

Fabrizio BONANNO

Vice-Presidente:

Mssimo FIORINI

Consiglieri:

Amelio AZZARITO

Corrado BARANI

Lella CORRADI

Roberto FRANCINI

Vincenzo  MACCHIONE

Daniela TUGNOLO

Enrica ZECCHINI (Segretaria)

Maria Gioacchina Bognanni (Consigliere Delegato dall’ Enci)

SINDACI EFFETTIVI

Elisa BOSCOLO PELO

Paolo DALLA BARBA

Ermanno VALENTINI

Giuseppe PISANA (supplente)

COLLEGIO DEI PROBIVIRI EFFETTIVI

Tatiana BAGRIN

Olimpio CICIRIELLO

Vito LAIRO

Stefania PRANDIN (supplente)

Cinzia VICINI  (supplente)

SEDE SOCIALE:

21020 Mercallo dei Sassi (Va)
Via Gerbiasco 58/2

tel: 348/5802899 – 0331/968894
bonanno@triplaw.it